top of page

Il medico di campagna

La fotografia di reportage, una forma d'arte intrinsecamente legata alla narrazione visiva, ha le sue radici nel XIX secolo, quando le prime macchine fotografiche furono inventate e diffuse. Questo genere fotografico si è sviluppato come risposta alla crescente necessità di documentare eventi, luoghi e persone in modo accurato ed emozionante; l'emergere di questa tipologia fotografica è, purtroppo, strettamente legata alla necessità di registrare e condividere gli orrori e gli eroismi dei conflitti bellici che hanno scosso il mondo in quel periodo. Il reportage fotografico ha attraversato i decenni, diventando uno strumento potente per raccontare storie e influenzare l'opinione pubblica.

Ma qual è la prima scintilla che farà da modello indirizzando in seguito tutti i fotografi di reportage?

Celebre per le sue immagini di conflitto, W. Eugene Smith ha però lasciato un'impronta indelebile nella storia della fotografia attraverso i suoi resoconti visivi per la rivista LIFE. Il suo approccio si basa sulla completa immersone nella quotidianità dei soggetti, che siano essi gli abitanti di un remoto villaggio spagnolo, un'ostetrica infermiera della Carolina del Sud o una comunità giapponese colpita dall'avvelenamento da mercurio. Il suo obiettivo primario è quello di adottare la prospettiva dei soggetti stessi, costringendo i lettori a fare altrettanto.


magnum photos, marco ramin reportage, country doctor, medico di campagna
W. Eugene Smith | Country Doctor: il dottor Ceriani in viaggio per visitare i suoi pazienti nei loro remoti villaggi. Kremmling, Colorado, Stati Uniti. 1948. W. Eugene Smith © 1965, 2017 Gli eredi di W. Eugene Smith / Magnum Photos © W. Eugene Smith. Fonte: www.magnumphotos.com

Nonostante la sua appartenenza alla Magnum si sia limitata a un breve arco di tempo compreso tra il 1955 e il 1958, il rinomato fotografo W. Eugene Smith ha lasciato un'impronta indelebile sia sull'agenzia che sull'ambito del fotogiornalismo in generale. Smith stesso ha paragonato il suo approccio professionale a quello di un drammaturgo; le potenti strutture narrative che caratterizzano i suoi reportage fotografici hanno stabilito nuovi standard nel genere. La sua serie, intitolata "The Country Doctor," fu commissionata da Life Magazine nel 1948 e immortalò la quotidianità del dottor Ernest Guy Ceriani, un medico di famiglia incaricato di fornire assistenza medica ininterrotta a una comunità di oltre 2.000 abitanti nella piccola cittadina di Kremmling, situata nelle Montagne Rocciose. All'epoca, questa storia ebbe un'importanza cruciale nel porre l'attenzione sulla grave carenza di medici rurali a livello nazionale e sulle conseguenze di tale situazione sulle comunità remote. Oggi, il reportage fotografico è universalmente riconosciuto come un momento emblematico nella storia del fotogiornalismo.


reportage, country doctor, marco ramin reportage
Fonte: www.lafotografiacomeattopolitico.it

Nel cuore della pratica di Smith risiedeva ciò che egli definiva come il "perdersi nella trama della realtà quotidiana".

Nonostante il suo incarico fosse di sole quattro settimane, la sua straordinaria abilità nel mescolarsi con l'ambiente circostante emerge chiaramente. Dalle inquadrature ravvicinate di Ceriani durante un'operazione chirurgica, alle immagini del medico esausto mentre riposa sul suo tavolo operatorio, il reportage offre una prospettiva straordinariamente personale sull'intimità della vita professionale di un medico.

Ceriani stesso, descrivendo l'esperienza di essere soggetto all'obiettivo di Smith, ha osservato: "Sarebbe stato sempre presente. Sarebbe rimasto costantemente nell'ombra. Io facevo la mia parte e lui faceva la sua, come se fosse solo una parte integrante del contesto."


country doctor, magnum photos, marco ramin reportage
W. Eugene Smith | Country Doctor: I genitori osservano il dottor Ceriani curare la loro figlia. Kremmling, Colorado, Stati Uniti. 1948. W. Eugene Smith © 1965, 2017 Gli eredi di W. Eugene Smith / Magnum Photos © W. Eugene Smith. Fonte: www.magnumphotos.com

Al termine del suo incarico, Smith selezionò con cura duecento immagini da consegnare a Life Magazine. Tuttavia, provò un profondo scontento per la modalità con cui la rivista aveva deciso di presentare la sua narrazione visuale. Come accadeva spesso con molti dei suoi altri importanti progetti fotografici, anche "The Country Doctor" operava all'interno di una struttura seriale: l'organizzazione delle immagini era essenziale per fornire agli spettatori una panoramica attentamente elaborata della vita di Ceriani. Dal momento che l'ordine delle fotografie rivestiva una rilevanza paritaria rispetto a ciascuno scatto singolo, Smith spesso si trovava in disaccordo con le modifiche apportate dalle pubblicazioni. Tuttavia, alla fine del processo, il suo lavoro si distingue per il fatto che trasforma il tradizionale saggio fotografico, infondendo alle storie una profondità psicologica e una complessità narrativa senza precedenti nel mondo del fotogiornalismo.

Smith si separò definitivamente da Life nel 1954 a causa di un disaccordo riguardante la modifica del suo saggio su Albert Schweitzer. Questa separazione segnò l'inizio di ciò che Smith considerava il suo lavoro più significativo: un tributo fotografico alla città di Pittsburgh. L'anno successivo, Smith si unì a Magnum con la convinzione che avrebbe potuto perseguire i suoi progetti personali in totale libertà. Il suo impegno verso Pittsburgh si trasformò quasi in un'ossessione: benché originariamente incaricato di trascorrere solo tre settimane nella città, Smith vi rimase per ben tre anni, producendo decine di migliaia di fotografie. Questa dedizione incondizionata al progetto metteva a dura prova le sue finanze personali e aveva un impatto finanziario significativo anche sull'agenzia Magnum. Tuttavia, la costante dedizione di Smith a questo progetto di Pittsburgh è un testimonianza della sua profonda passione per il fotogiornalismo e del suo impegno nell'indagare, come egli stesso affermava, "la verità e il modo di narrare attraverso le immagini".


country doctor, reportage, marco ramin, magnumphotos
W. Eugene Smith | Country Doctor: il dottor Ceriani riposa su un tavolo operatorio. Kremmling, Colorado, Stati Uniti. 1948. W. Eugene Smith © 1965, 2017 Gli eredi di W. Eugene Smith / Magnum Photos © W. Eugene Smith. Fonte: www.magnumphotos.com

Questo reportage fotografico si trova su LIFE Magazine del 20 settembre 1948, le foto di Smith sono pubblicate a partire da pagina 115. L'ho cercato per anni ed ero riuscito a trovarlo qualche mesi fa lasciandolo ad altri: questi 75 anni di "maturità" dalla pubblicazione non erano stati così clementi con la carta stampata e mancavano proprio le prime due pagine... probabilmente da qualche parte nel mondo qualcuno le ha strappate e ci ha messo una cornice!

La foto iconica del medico che passeggia sul prato si trova invece online stampata su licenza Magnum Photos, solo via Ebay. E non la regalano!

29 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page